Enoteche, fiere, mercati ed ecomusei

Presentazione

Le produzioni agroalimentari piemontesi hanno caratteristiche peculiari e di qualità strettamente legate alla loro storia e al profondo legame con i rispettivi territori di coltivazione e lavorazione.

Per farli conoscere ed apprezzare a tutti viene svolta una costante attività di tutela, valorizzazione, promozione da parte di tutto il sistema istituzionale e delle organizzazioni dei produttori, sia attraverso politiche di qualità anche del territorio, sia attraverso la presenza di un sistema composto dalle Enoteche, dalle strade del vino, dalle fiere, dai mercati e dagli ecomusei.

Il paesaggio e le sue produzioni di qualità

Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato patrimonio Unesco

Enoteche regionali e botteghe del vino

Strade del vino

Sagre e fiere agricole

I mercati dei contadini

Gli ecomusei della Regione Piemonte

Ricostruire, testimoniare e valorizzare la memoria storica, la vita, la cultura materiale e le relazioni fra ambiente naturale e uomo attraverso gli ecomusei.

L'ecomuseo è l’espressione della cultura di un territorio considerato nella sua globalità e può essere lo strumento per il suo recupero, rilancio e valorizzazione.

25 gli Ecomusei in Piemonte costituiti a oggi, secondo la legge regionale del Piemonte (n.31 del 14/03/1995), che possono essere considerati come una sorta di laboratorio dove, con la partecipazione attiva e il coinvolgimento della comunità, è possibile salvaguardare il passato e progettare il futuro, comunque per contribuire allo sviluppo rurale delle realtà locali.

Tutto ciò che è collegato alle tradizioni culinarie, ai prodotti tipici, ai saperi e ai cultivar locali fa parte di quel patrimonio di cui un ecomuseo infatti si prende cura ed è l'humus ideale per fare economia sul territorio attivando microeconomie e ricreando anche produzioni e mestieri a rischio di estinzione.

Certo la riscoperta e valorizzazione di produzioni e saperi tradizionali spesso dimenticati ma che, se correttamente ripresi, possono portare a creare nuove fette di mercato, domanda, economia deve essere aiutata attraverso la sensibilizzazione del consumatore, sia esso abituale o occasionale, sia in merito alla specificità del prodotto locale e sia per il suo stretto collegamento con l'identità locale.

Gli ecomusei

Musei etnografici ed enologici

I musei etnografici ed enologici raccolgono, conservano e organizzano le fonti della cultura materiale relativi alle produzioni agricole, al lavoro nella vigna ed in cantina.

In Piemonte i musei etnografici ed enologici sono spesso costituiti da raccolte museali private, iniziative di cantine storiche oppure sezioni dedicate alla cultura materiale presenti nelle Enoteche regionali, Botteghe del vino e Cantine comunali: raccolte museali da visitare quali memoria del territorio, del modo di vivere e delle radici della civiltà contadina piemontese.